Ecco alcuni consigli per non stirare (quasi) mai

Basta qualche semplice regola, durante la fase del lavaggio, per ottenere risultati soddisfacenti, vestiti non spiegazzati e salutare, così, per sempre il tanto odiato ferro da stiro. Come? Tra le strategie e le regole da mettere in pratica vi è, prima di tutto, quella di fare dei lavaggi brevi

Il secondo consiglio è quello di lavare i vostri capi d’abbigliamento a basse temperature, ovvero intorno ai 30°-40°, in quanto l’acqua calda stropiccia le fibre. Che dire, poi, della centrifuga? I lavaggi andranno effettuati senza centrifughe superiori ai 600-800 giri.






È consigliabile, inoltre, sostituire l’ammorbidente con l’aceto o con l’acido citrico, utilissimo in casa in molti ambiti e dalle proprietà anticalcare che distendono i tessuti. Prima di effettuare il lavaggio, è bene ricordare che la lavatrice non dovrà essere molto carica: questo, infatti, potrebbe compromettere il risultato finale.

Tra i vantaggi di non utilizzare più il ferro da stiro vi è, sicuramente, quello di risparmiare tempo, energia elettrica, soldi e non solo. La fase di asciugatura è una delle più importanti e fondamentali. Cosa fare? Prima di tutto, stendete appena finito il lavaggio e non dimenticatevi del bucato bagnato all’interno della lavatrice o nella bacinella.

Prima di iniziare a stendere, sbattete i panni due o tre volte prima di riporli nello stendino. I pantaloni vanno stesi dalla vita, tirando bene gli orli e lisciando il tessuto con le mani. Le lenzuola e le tovaglie vanno, invece, sbattute e piegate in due o quattro parti prima di stenderle, tirando bene il tessuto. Nella stagione calda, è preferibile stendere all’aria aperta, perché l’aria calda ammorbidisce i capi; mentre, nella stagione fredda, potete ricorrere ai termosifoni.

loading...


Per appendere le camicie, le t-shirt ed i vestiti leggeri utilizzate le grucce, che contribuiranno a non fare pieghe; in alternativa, attaccate le mollette all’interno, nelle cuciture.

Successivamente, piegate immediatamente i capi asciutti, stirando i tessuti con le mani magari su un tavolo.

fonte pourfemme.it
Share on Google Plus

About Redazione

    Blogger Comment
    Facebook Comment

0 commenti:

Posta un commento